L'insalata di riso perfetta




Insalata di Riso

Scegli il riso più adatto!

La scelta del riso giusto è importante. La varietà che meglio si presta alla preparazione di insalate di riso è il Ribe, conosciuto per la capacità dei suoi chicchi, snelli e cristallini, di restare solidi, asciutti e ben divisi dopo la cottura. Se volete essere sicuri del risultato, scegliete un riso parboiled: grazie al particolare trattamento a cui viene sottoposto, è più ricco in micronutrienti e resiste maggiormente alla cottura, mantenendosi al dente e con chicchi ben separati.

Quanto riso devo cuocere?

Generalmente una porzione di riso equivale a 80g a testa per una donna, 100g per un uomo.

L’acqua di cottura

Forse non tutti sanno che la giusta quantità d’acqua è pari a 5 volte la quantità di riso da bollire. Ricordati di salare l’acqua di cottura. La dose media è di 10-12 g di sale (pari a un cucchiaio da minestra raso) per ogni litro d’acqua.

Cuoci il riso “al dente”

Butta il riso nell’acqua soltanto quando questa è in piena ebollizione. Attenzione ai tempi di cottura! Anche se utilizzi un riso parboiled, rispetta il tempo di cottura richiesto e assaggialo per assicurarti che non sia troppo cotto, ma nemmeno troppo duro. La cottura perfetta mantiene il chicco morbido fuori ma più consistente all’interno.

Raffredda velocemente

Quando il riso è cotto, toglilo dal fuoco ed aggiungi subito acqua fredda. Scola e ripeti l’operazione finchè il riso non sarà completamente freddo. Assicurati di scolarlo bene, non deve esserci acqua residua.

Scegli gli ingredienti giusti

Aggiungi il tuo Condiriso preferito. Originale se ami la tradizione, Leggero se preferisci un gusto più delicato, Mare se vai pazzo per il pesce. Ricorda che ogni vasetto è sufficiente per 3 porzioni, e non dimenticare di scolare il prodotto prima di aggiungerlo al riso (puoi utilizzare un colino a maglie sottili). Se vuoi, puoi arricchire la tua insalata di riso con gli ingredienti che ami di più: tonno, uova, wurstel, prosciutto, pomodorini, formaggio a pezzetti...l’unica regola è il gusto! Condisci con un filo d’olio d’oliva e, se ti piacciono i gusti più decisi, puoi aggiungere succo di limone, aceto oppure origano.

Gustala fresca, anzi, freschissima!

Mescola bene la tua insalata di riso e lasciala in frigorifero per qualche ora, per dar modo ai sapori di amalgamarsi ed arricchirsi.