Gli ingredienti della salute

Che le verdure fanno bene ce lo dicono le mamme da generazioni. Ma ti sei mai chiesto il perché? Leggi qui e scopri perché ognuno degli ingredienti di Condiriso è un prezioso alleato per la tua salute!

La Carota

La carota è una radice molto diffusa e consumata in buona parte del mondo. Regina delle vitamine A, B, C, E, che contiene in grande quantità, la carota dona al nostro corpo il Betacarotene, una sostanza che serve a produrre la melanina. Per questo è estremamente indicata per una dieta sana e abbronzante! Inoltre rinforza ossa, denti e dà una bella spinta alle difese immunitarie. La carota previene il cancro e fa bene alla vista.

Il Carciofo

Ottimo per i reni e per il fegato, il carciofo è un potente diuretico indicato nelle diete contro il colesterolo e per controllare il diabete. Tonico, digestivo, ad alta percentuale di ferro… insomma, un vero toccasana! Per chi voglia sfruttarne al meglio le proprietà è consigliata un’assunzione prolungata nel tempo.

Il Finocchio

Il finocchio è indicatissimo nelle diete ipocaloriche, poiché oltre ad essere una delle verdure con meno calorie in assoluto, è anche un ottimo diuretico e digestivo. Ricco di oli essenziali e completamente privo di lipidi e amido, il finocchio aiuta così l’organismo a liberarsi dei liquidi in eccesso e a digerire i cibi nel migliore dei modi. Spesso viene utilizzato a crudo negli antipasti, poiché stimola l’appetito senza creare gonfiore o pesantezza. Ottimo per le neo mamme, perché stimola la produzione di latte e lo rende più buono e dal sapore più dolce.

Il Sedano

Il sedano è un concentrato di vitamine, ha ottime proprietà diuretiche e libera l’organismo dalle sostanze nocive. E’ per questo che non dovrebbe mai mancare dal frigorifero di quanti soffrono di artriti, reumatismi e debolezza di stomaco. Insomma, un vero segreto di salute da mangiare cotto, crudo o infuso. Una tazza fumante di infuso di sedano può infatti aiutare chi soffre di calcoli renali e biliari, ma può anche rivelarsi rimedio naturale per la tosse. Altro che collutori industriali! Un gargarismo con l’acqua di cottura del sedano è un eccezionale rimedio per la gola infiammata.

Il Peperone

Potassio, fosforo, magnesio, carotenoidi e vitamine A e C: tutto in un peperone. Questa coloratissima verdura non solo è un vasodilatatore naturale e quindi valido rimedio per chi ha la pressione alta, ma anche un alleato indispensabile per combattere fastidiosi mal di schiena e sciatalgie. Tante dunque le proprietà benefiche, troppo spesso offuscate da un’ingiusta fama di indigeribilità. In realtà con tre semplici mosse anche il peperone diventa innocuo: masticare bene, mangiarlo crudo e associarlo ad insalate miste, in piccole quantità.

Il Cetriolo

Due fette di cetriolo sugli occhi e via la stanchezza. L’uso cosmetico del cetriolo è rinomato, ma le proprietà terapeutiche di questa verdura sono ben altre. Ricco di provitamina A, B e C, contiene molte sostanze utili: ferro, potassio, calcio, iodio e manganese. Tanta sostanza e poche calorie ne fanno una verdura amica dei reni, del pancreas e del fegato e più in generale una verdura che sa depurare e disintossicare il fisico dalle tossine in eccesso. Il cetriolo inoltre si usa abitualmente per combattere infiammazioni e prurito.

Le Olive

Le olive hanno un cuore d’oro. Non solo perché dalla loro spremitura si ottiene un ottimo olio, ma perché prevengono in modo decisivo le malattie del cuore. Si prendono cura del fegato, attenuano i dolori della colite e hanno la proprietà di tenere sotto controllo il colesterolo cattivo. Ricche per natura di calcio, fosforo, proteine e vitamina A, hanno un alto valore nutritivo. E’ per questo che quando fa troppo caldo per mettersi ai fornelli, bastano 10-15 olive nere, insalata mista e pane integrale per portare in tavola un pasto completo e gustoso.

i Piselli

Stare a dieta e mangiare qualcosa di buono che tolga la fame. Un miraggio? No, un legume: i piselli. Non solo danno un senso di sazietà in pochissime calorie (bastano 120 kcalorie di piselli e la fame se ne va), ma forniscono al corpo l’energia delle proteine. Basta infatti un bel piatto di piselli per soddisfare il 12-16% della dose di proteine vegetali che gli esperti consigliano di assumere in un’intera giornata. Insomma non proprio un pisello magico, ma quasi.

Le Rape

In una rapa ci sono tanta acqua, fibre, vitamine B e C e sali minerali. Questo insieme di elementi libera l’organismo dalle sostanze nocive e stimola la diuresi. Il suo sapore vagamente dolce e la sua consistenza leggermente spugnosa ne fanno una verdura ideale per la preparazione della giardiniera.

I Funghi

Che i funghi siano buoni e sfiziosi non è un novità. La vera scoperta è che fanno bene. Il 90% è acqua, il rimanente 10% è tutta salute. Contengono pochissimi grassi, sono ricchi di proteine e nascondono una vitamina molto particolare: la B 12. Questa vitamina viene assorbita dal terreno e viene utilizzata dall’organismo per far crescere e sviluppare il sistema nervoso, oltre che per far maturare i globuli rossi. I pochi grassi contenuti nei funghi sono tutti “buoni”: si tratta dei grassi polinsaturi, molto importanti per la nutrizione. Il fungo mette dunque d’accordo una dieta vegetariana con una dieta ipocalorica: tante proteine e pochi grassi.

Il Mais

Verso la metà del ‘500 è sbarcato in Italia e da allora non fa che raccogliere successi. E’ davvero difficile trovare qualcosa a cui il mais non faccia bene: sviluppa la memoria, rende più forti le ossa, abbassa il colesterolo cattivo, combatte la glicemia, i calcoli renali e la stitichezza. Ricco di vitamine, fosforo e calcio, manca invece di glutine e diventa per questo il pasto ideale di molti celiaci. Il mais, digeribile e nutritivo, vince davvero su tutti i fronti: gusto, leggerezza e benessere.